] ] ]
]
Regolamento - Forum - Ricerca - Messaggi ricevuti

]
] ]

 
] ] ]
]
Ricerca ] ]
Nuova ricerca, provala!
Ricerca personalizzata
]
] ]

] ] ]
]
Navigazione Sito
]
] ]

] ] ]
]
Benvenuto Ospite ] ]
Nome:
Pass:
Auto login
Aggiungimi alla lista degli utenti attivi
Si  No

Hai dimenticato la password? | Registrati
]
] ]

   
Schede informative
 Cocorite.it Forum Schede informative
Oggetto Discussione: Riproduzione (Discussione chiusa Discussione chiusa) Inserisci rispostaInserisci nuova discussione
Vai al forum  
] ] ]
]
Autore
Messaggio Discussione precedente | Discussione successiva 
giuseppegiaspa1
Senior Member
Avatar

Senior Member

Iscritto dal: 28 gennaio 2005
Post: 1230
Sesso: Non specificato
Postati: 06 maggio 2005 at 11:47 | IP Logged  

Vi sono due tipi di riproduzione, quella in Batteria e quella in Colonia. Oggi parleremo proprio di questo:-

RIPRODUZIONE IN BATTERIA=

Questo tipo di allevamento prevede che le coppie siano isolate tra loro, ogni coppia per ogni gabbia, è sicuramente il tipo di allevamento che dà maggiori soddisfazioni circa la portata a termine dell'allevamento dei piccoli perchè la coppia è tranquilla, isolata e si dedicata solamente alla propria nidiata. Le gabbie devono avere spazio sufficiente per la collocazione di almeno due nidi e gli accessori, mangiatoie e abbeveratoi devono essere sempre tenuti in ordine e puliti, inoltre le gabbie devono essere dotate di un separè a grate in modo tale che eviteremo di togliere i piccoli dalla gabbia e la femmina potrà iniziare una nuova cova, mentre il maschio, attraverso le sbarre della rete per separarae, continuerà ad imbeccare i piccoli portandoli fino allo svezzamento totale. Se la coppia che vogliamo far riprodurre è molto giovane, potrebbero insorgere alcune problematiche:-

- uova con guscio molle;

- uova non feconde perchè il maschio è immaturo; questi problemi dovranno essere risolti dall'allevatore andando a colmare le carenze alimentari della coppia, come mettere a loro disposizione gritt, osso di seppia, pilivitaminici ecc. ecc.

- uova cadute dal nido perchè la femmina viene disturbata dal maschio o perchè ella si muove troppo freneticamente all'interno del nido per inesperienza.Questo problema verra' risolto dalla stessa coppia, che essendo affiatata, alla cova successiva sicuramente non commeterà gli stessi errori.

Se invece dovessero sorgere problemi a livello di parassiti, dobbiamo togliere i nidi e provvedere ad una disinfestazione di tutti glia accessori e della gabbia.

E' anche probabile che la coppia, anche se prepara un nido, non sia propensa, per problemi di affiatamento, ad iniziare una cova, in questo caso sostituiremo le coppie, fino a trovare il compagno e la compagna giusta.

RIPRODUZIONE IN COLONIA=

E' sicuramente il tipo di riproduzione che più mi affasciana, perchè è un ottimo sistema per vedere la cooperazione delle coppie durante lo svezzamento dei piccoli. Infatti non sono rari casi in cui più femmine si occupano dell'allevamento di altri nidiacei non loro (balie). Adottiamo questo sistema solo se possediamo specie di pappagalli che tollerano la convivenza in gruppi e qualora vi siano soggetti che disturbano gli altri, isoliamoli immediatamente!!!

In questo tipo di allevamento, basterà che una sola coppia inizierà a preparare il nido e di conseguenza le altre coppie, prese probabilmente da gelosia (e si i pappagalli soffrono tanto di gelosia) inizieranno anche loro una deposizione. Nella voliera, abbastanza grande da contenere almeno 5 coppie, collocheremo almeno due nidi per coppia, giustamente collocati, vicino ai quali metteremo anche abbeveratoi e mangiatoie a disposizione per le coppie in numero tale da evitare di creare litigi, quindi se mettiamo 5 coppie vi dovranno essere almeno 10 mangiatoie e abbeveratoi. ricordiamo di non mettere nella voliera soggetti non accoppiati ed isoliamo coppie che siano aggressive verso altri, questo è molto importante, eviteremo così inutili litigi e morti dei piccoli.

Per i pappaaglli che richiedono materiale per imbottitura dei nidi, agapornis, calopsitte, roselle ecc. metteremo a loro disposizione molto materiale sia secco che umido quotidiamente...

Anche questo tipo di allevamento ha i suoi contro, infatti se non controlliamo quaotidianamante l'andamento delle cove e il comportamento degli adulti, non otterremo nulla di positivo, quindi ripetendomi, mi raccomando di TOGLIERE SOGGETTI NON ACCOPPIATI O TROPPO AGGRESSIVI, questo per evitare che vengano distrutte uova, o a volte uccisi i piccoli.

Importante, ovviamente, sarà anche l'igiene, che in questo caso, avendo più soggetti insieme, c'è più predisposizione alle epidemie...curatela moltissimo.

Importante sarà anche dedicare attenzione ai piccoli che inizieranno l'involo, perchè inesperti, e non conoscenti delle gerarchie che si formeranno all'interno dello stormo, andranno a svolazzare anche verso i nidi di altre coppie infastidendole e prendendosi qualche beccata, inizialmente di avviso e successivamente potranno anche essere beccati a morte. Attenzione particolare, ripeto, va data alla collocazione dei nidi, mai metterli uno accanto all'altro, se non faremo così, all'interno del gruppo avremo sempre litigi.

 



Modificato da administrator on 02 giugno 2005 at 12:31
Torna sù Versione stampabile Viste giuseppegiaspa1's Profilo Ricerca altri post di giuseppegiaspa1
 
]
] ]
Vai al forum  

Scusa, NON puoi postare una risposta.
Questa discussione è chiusa.

  Inserisci rispostaInserisci nuova discussione

] ] ]
]
  ] ]
Versione stampabile Versione stampabile
Tu non puoi postare nuove discussioni in questo forum
Tu non puoi rispondere alle discussioni di questo forum
Tu non puoi cancellare i tuoi post in questo forum
Tu non puoi modificare i tuoi post in questo forum
Tu non puoi creare sondaggi in questo forum
Tu non puoi votare nei sondaggi di questo forum
]
] ]


] ] ]
]
Questa pagina è stata generata in 0,2969 secondi. Network Deals -  iPhone App Generator -  Gluten Free - Offerte ADSL -  Divx - Divx.ws - ADSL - My IPv6 - Powered by SOOP Portal Raven 1.0(sprintrade network)
]
] ]