] ] ]
]
Regolamento - Forum - Ricerca - Messaggi ricevuti

]
] ]

 
] ] ]
]
Benvenuto Ospite ] ]
Nome:
Pass:
Auto login
Aggiungimi alla lista degli utenti attivi
Si  No

Hai dimenticato la password? | Registrati
]
] ]

] ] ]
]
Ricerca ] ]
Ricerca nel sito
Ricerca nel sito
]
] ]

] ] ]
]
Navigazione Sito
]
] ]

   
Schede informative
 Cocorite.it Forum Schede informative
Oggetto Discussione: Allevamento allo stecco (Discussione chiusa Discussione chiusa) Inserisci rispostaInserisci nuova discussione
Vai al forum  
] ] ]
]
Autore
Messaggio Discussione precedente | Discussione successiva 
giuseppegiaspa1
Senior Member
Avatar

Senior Member

Iscritto dal: 28 gennaio 2005
Post: 1230
Sesso: Non specificato
Postati: 05 maggio 2005 at 20:52 | IP Logged  

 come vi avevo detto, oggi vi parlo dell'allevamento allo stecco dei nidiacei...

questo metodo prevede che sia l'allevatore ad imbeccare i piccoli fino allo svezzamento. per prima cosa bisogna alloggiare i pullus (piccoli) in nidi artificiali, camere calde ecc., più in là vi dirò come ho costruito una camera calda...

La decisione di allevare artificialmente i volatili viene dettata da varie scelte dell'allevatore, come ad esempio quella di avere una coppia particolarmente bella o rara, personalmente adotto questo sistema si svezzamento solo se forzato da eventi non dovuti da me, ad esempio l'abbandono della nidiata da parte di tutti e due i genitori, piccoli malati o troppo deboli. quando un allevatore, come già detto, ha una coppia di riproduttori di un certo valore, decide di allevare una nidiata artificialmente per spingere la coppia ad effettuare una nuova deposizione. Infatti lo sforzo maggiore dei riproduttori non è la creazione di un nido o la cova, ma l'allevamento dei piccoli. Però è consigliabile lasciare almeno un pulcino da far svezzare ai genitori per non fargli perdere l'istinto allevatorio. Nelle prime due settimane circa di vita dei piccoli, bisogna imbeccarli per 6-8 volte al giorno e spesso anche la notte. Particolare attenzione va rivolta alla temperatura della pappa artificiale che non deve essere superiore ai 45 gradi e inferiore ai 35°, così eviteremo problemi di scottature del gozzo e problemi digestivi, quindi attrezzatevi anche di un termometro digitale (tenete presente che se un pulcino ha un blocco intestinale...ci lascia le penne!!! [non volevo fare una battuta giuro]). La pappa dovrà inizialmente avere la consistenza di uno yogurt, priva di grumi. Il tutto dobbiamo sommistralo con una siringa (senza ago ovviamente) o con un cucchiaino appositamente modificato rialzando i bordi. Superati i primi 15 giorni, la pappa deve iniziare ad essere sempre più consistente, quindi diminuiremo la percentuale di acqua e le imbeccate, fino ad arrivare ai 40 giorni circa dove inizieremo a dare solo 1-2 poppate al giorno, anche se il piccolo vi chiamerà per avere la sua razione di pappa, bisogna essere un pò duri e non farsi impietosire, altrimenti sarà viziato e non imparerà MAI a mangiare da solo. Quando saremo arrivati a diminuire le poppate, metteremo inizialmenta a disposizione del pappagallino un pò di pastoncino e frutta fresca frullata tutti i giorni.

Attenzione però a non prendere l'animale come un gioco, bisogna rispettarlo e amarlo. Un' altra cosa da NON dimenticare, per chi si vorrebbe dedicare a questo tipo di allevamento è quello di dedicare maggiore tempo al piccolo, che chiederà in continuazione di uscire dalla gabbietta per giocare, il tempo da passare con lui deve essere distribuito per tutta la giornata.

ATTENZIONE:- non provate a fare una pappa fai da te in casa se non conoscete le giuste quantità di vitamine, proteine, grassi, zuccheri ecc. ecc. e poi in commercio vi sono prodotti che vi facilitano sicuramente l'onere e a buon prezzo...

Sconsiglio questo tipo di allevamento a tutti coloro che hanno poco tempo da dedicare all'animale, ne soffrirebbe fino a lasciarsi morire...  

Torna sù Versione stampabile Viste giuseppegiaspa1's Profilo Ricerca altri post di giuseppegiaspa1
moniask
Senior Member
Avatar

Senior Member

Iscritto dal: 07 gennaio 2005
Post: 1279
Sesso: Non specificato
Postati: 05 maggio 2005 at 21:06 | IP Logged  

Bene..io aggiungerei a caratteri giganteschi ..di non farlo se non si è esperti..o se proprio uno lo vuole fare da farsi insegnare + e + volte da qualcuno che già lo sappia fare..allevatori..veterinari..ecc..

e un'altra cosa che aggiungerei è di toglierli dal nido solo dopo i 15/20 giorni..in modo che prendano il latte di pappagallo dalla mamma..xkè una cosa così importante noi non gliela potremmo mai dare..e in + in questo modo sarà - umanizzato (che x me avere un pappagallo che non riconosce i suoi simili..e che vive solo ed esclusivamente x gli umani è solo una cosa egoistica)

e cmq farlo SOLO se c'è qualche problema..la mamma non nutre i piccoli..ecc..perchè anche se si prendono dopo che sono usciti dal nido e svezzati dai genitori si ottengono gli stessi risultati..

ah..e poi aggiungerei anche un'altra cosa molto importante che è l'igiene degli atrezzi che si usano..che vanno disinfettati ogni volta..e che non bisogna usare la stessa siringa-cucchiaio x tutti i piccoli..ma ognuno deve avere il suo



__________________
_Monia_
Torna sù Versione stampabile Viste moniask's Profilo Ricerca altri post di moniask
giuseppegiaspa1
Senior Member
Avatar

Senior Member

Iscritto dal: 28 gennaio 2005
Post: 1230
Sesso: Non specificato
Postati: 28 settembre 2005 at 01:24 | IP Logged  

il nutribird 1 va bene per il primo periodo, poi bisogna cambiarlo. Attualmente stò usando un'altra marca il nutrient plus dela chemi-vit ...è più solubile

Torna sù Versione stampabile Viste giuseppegiaspa1's Profilo Ricerca altri post di giuseppegiaspa1
]
] ]
Vai al forum  

Scusa, NON puoi postare una risposta.
Questa discussione è chiusa.

  Inserisci rispostaInserisci nuova discussione

] ] ]
]
  ] ]
Versione stampabile Versione stampabile
Tu non puoi postare nuove discussioni in questo forum
Tu non puoi rispondere alle discussioni di questo forum
Tu non puoi cancellare i tuoi post in questo forum
Tu non puoi modificare i tuoi post in questo forum
Tu non puoi creare sondaggi in questo forum
Tu non puoi votare nei sondaggi di questo forum
]
] ]


] ] ]
]
Questa pagina è stata generata in 1,5273 secondi. Powered by SOOP Portal Raven 1.0(sprintrade network)
]
] ]