] ] ]
]
Regolamento - Forum - Ricerca - Messaggi ricevuti

]
] ]

 
] ] ]
]
Benvenuto Ospite ] ]
Nome:
Pass:
Auto login
Aggiungimi alla lista degli utenti attivi
Si  No

Hai dimenticato la password? | Registrati
]
] ]

] ] ]
]
Ricerca ] ]
Ricerca nel sito
Ricerca nel sito
]
] ]

] ] ]
]
Navigazione Sito
]
] ]

   
Schede informative
 Cocorite.it Forum Schede informative
Oggetto Discussione: Mantenimento (Discussione chiusa Discussione chiusa) Inserisci rispostaInserisci nuova discussione
Vai al forum  
] ] ]
]
Autore
Messaggio Discussione precedente | Discussione successiva 
administrator
Admin Group
Avatar

Admin Group

Iscritto dal: 26 ottobre 2004
Bandiera nazionale di Padova Padova
Post: 1325
Sesso: Maschio
Postati: 29 agosto 2005 at 23:02 | IP Logged  

Mantenimento

Il mantenimento in voliera è quanto mai indicato perché permette ai Pappagallini un completo esercizio di volo che si traduce in maggior robustezza, salute e capacità di riproduzione. Per l'allevamento selezionato, invece, ogni coppia deve avere a disposizione la propria gabbia da cova.

Se i Pappagallini vivono in voliera, si deve tener conto del fatto che sono accaniti roditori e non lasciare scoperte eventuali parti in legno della voliera. Affinché possano esercitare il forte becco, si mettano a loro disposizione dei rami teneri, preferibilmente di salice.

L'Ondulato è un volatile essenzialmente granivoro, di facile contentatura, non per questo però l'allevatore deve trascurare alcune norme alimentari fondamentali. Presso i negozi specializzati si trovano delle miscele appositamente studiate, ma ogni amatore può prepararsene una propria, componendola con il 55% di miglio, il 40% di scagliola e il 5% di avena sgusciata. Durante il periodo invernale si devono aggiungere alcune gocce di olio di fegato di merluzzo per ogni kg. di semi. Non si faccia mai mancare il solito osso di seppia e il grit e si somministri giornalmente una modesta razione di verdura fresca non bagnata e di frutta. Alcune volte alla settimana si può fornirle un pezzetto di pane bianco raffermo che viene appetito volentieri. Un ottimo cibo vitaminico é rappresentato dai semi germogliati; gli ondulati gradiscono anche semi d'erba immaturi. Gli allevatori purtroppo dimenticano spesso quanto sono salutari l'ornitogalo, la piantaggine e il dente di leone, accettati di buon grado dai Pappagallini. Un'alimentazione cosi varia è un'importante premessa per ottenere buoni risultati riproduttivi. I Pappagallini abbisognano per la cova di nidi già pronti. Il nido adatto è quello di legno a cassettina col fondo a forma concava. Non è necessario fornire del materiale per la costruzione del nido, in quanto i Pappagallini depongono le uova direttamente nella concavità del fondo. Se diverse coppie nidificano in voliera, al fine di evitare litigi occorre disporre un numero di nidi almeno doppio di quello delle coppie. Se ci si serve di una gabbia da cova, il nido deve venire appeso all'esterno onde non togliere ulteriore spazio alla coppia.

  

 

La deposizione si compone normalmente di 4-5 uova, ma il numero può essere anche maggiore. Ai Pappagallini impegnati nell'allevamento dei piccoli deve essere somministrato dell'ottimo cibo nutriente: molto adatti alla bisogna sono i semi ammollati o germogliati oppure del pane bianco raffermo. A 4 settimane d'età i piccoli faranno capolino fuori del nido e poco tempo dopo saranno in grado di levarsi in volo. Se l'allevatore non è consapevole dei futuri colori che si potranno manifestare, avrà moltissime sorprese e potrà scoprire delle nuove tinte che i soggetti accoppiati non presentavano palesemente.La deposizione si compone normalmente di 4-5 uova, ma il numero può essere anche maggiore. L'incubazione dura 18-19 giorni. Ai Pappagallini impegnati nell'allevamento dei piccoli deve essere somministrato dell'ottimo cibo nutriente: molto adatti alla bisogna sono i semi ammollati o germogliati oppure del pane bianco raffermo. A 4 settimane d'età i piccoli faranno capolino fuori del nido e poco tempo dopo saranno in grado di levarsi in volo. Se l'allevatore non è consapevole dei futuri colori che si potranno manifestare, avrà moltissime sorprese e potrà scoprire delle nuove tinte che i soggetti accoppiati non presentavano palesemente.



Modificato da administrator on 09 novembre 2005 at 20:07


__________________
LETTO IL REGOLAMENTO DEL FORUM ?
http://www.cocorite.it/forum/forum_posts.asp?TID=8514&PN=1
Torna sù Versione stampabile Viste administrator's Profilo Ricerca altri post di administrator Visite administrator's Homepage
]
] ]
Vai al forum  

Scusa, NON puoi postare una risposta.
Questa discussione è chiusa.

  Inserisci rispostaInserisci nuova discussione

] ] ]
]
  ] ]
Versione stampabile Versione stampabile
Tu non puoi postare nuove discussioni in questo forum
Tu non puoi rispondere alle discussioni di questo forum
Tu non puoi cancellare i tuoi post in questo forum
Tu non puoi modificare i tuoi post in questo forum
Tu non puoi creare sondaggi in questo forum
Tu non puoi votare nei sondaggi di questo forum
]
] ]


] ] ]
]
Questa pagina è stata generata in 1,4883 secondi. Powered by SOOP Portal Raven 1.0(sprintrade network)
]
] ]