] ] ]
]
Regolamento - Forum - Ricerca - Messaggi ricevuti

]
] ]

 
] ] ]
]
Benvenuto Ospite ] ]
Nome:
Pass:
Auto login
Aggiungimi alla lista degli utenti attivi
Si  No

Hai dimenticato la password? | Registrati
]
] ]

] ] ]
]
Ricerca ] ]
Ricerca nel sito
Ricerca nel sito
]
] ]

] ] ]
]
Navigazione Sito
]
] ]

   
Schede informative
 Cocorite.it Forum Schede informative
Oggetto Discussione: Storia delle mutazioni (Discussione chiusa Discussione chiusa) Inserisci rispostaInserisci nuova discussione
Vai al forum  
] ] ]
]
Autore
Messaggio Discussione precedente | Discussione successiva 
Jenny77
Senior Member
Avatar

Senior Member

Iscritto dal: 11 aprile 2008
Bandiera nazionale di Italy Italy
Post: 606
Sesso: Femmina
Postati: 28 maggio 2008 at 15:58 | IP Logged  

Guardate un po' in cosa mi sono imbattuta navigando, l'ho trovato molto interessante e l'ho voluto condividere con voi.
In base a questa cronologia la mutazione di Joy risale al 1933 (opalino verde chiaro), mentre quella di jimi al 1921 se è malva o al 1943 se è grigio.

Buona lettura


< http-equiv="CONTENT-" content="text/; charset=utf-8">< name="GENERATOR" content="OpenOffice.org 2.4 (Unix)"> < style ="text/css">

Una delle ragioni a cui l’ondulato deve l’enorme popolarità è la grande varietà di colori in cui si può allevare. La storia della sua addomesticazione non sarebbe completa senza un sommario delle principali mutazioni che sono apparse durante questo processo.

Ecco il sommario di queste mutazioni in ordine cronologico:

1864 Un certo Huber descrive un parrocchetto ondulato con le remiganti bianche ed il colore del corpo pallido.

1864 Il Dr. E.Rey un pezzato da lui allevato.

1872 Presso J. Boone, in Belgio, nasce la prima vera mutazione di colore, il giallo.

1878 A Limbosch, in Belgio, nasce, da genitori verdi, il primo ondulato blu. Da questo soggetto, purtroppo, nessuna discendenza.

1879 A Kessel, in Belgio, nascono tre parrocchetti ondulati gialli ad occhi rossi, verosimilmente i primi lutini.

1884 L’inglese J. Abraham cita anch’egli dei lutini.

1886 Lo stesso signore inglese riceve dall’Australia, soggetti di cattura, una coppia di ondulati gialli.

1887 Al Britisch Museum, viene esposto un parrocchetto ondulato, impagliato, verde scuro di cattura.

1910 Da Le Mans, in Francia, vengono annunciati degli ondulati blu che, per la prima volta, si riesce a riprodurre.

1915 Il francese Blanchard alleva i primi verdi scuri.

1917 Nasce il primo ondulato bianco.

1919 Lo stesso Blanchard ottiene i primi verdi oliva.

1920 Dall’accoppiamento di azzurro x oliva nascono i primi cobalto.

H.D. Astley, in Inghilterra, e M.me Ephrussi, in Francia, annunciano, una dopo l’altro, l’allevamento di giovani ondulati bianchi.

1921 Blanchard alleva il primo malva.

1927 Nell’allevamento di frau P. Weisz, Austria, nasce il primo ala grigia.

1928 A Mertens in Germania, viene prodotto il primo viola.

1929 Dalla Svizzera viene annunciato il fulvo tedesco, purtroppo senza discendenza.

1930 Altri fulvi nascono nell’allevamento di B. O’Brien a Sydney.

H. Piers, anch’egli di Sydney, annuncia delle ali bianche. Secondo Enehjelm appaiono in Belgio i primi faccia gialla.

1931 Presso Schumacher, nel Magdenburgo, nascono dei fulvi. Dalla California giunge
una notizia simile.

L’inglese G. F. Porter annuncia i primi cannella.

Vengono altresì annunciati i primi halfsider.(soggetti divisi, lungo la linea mediana del corpo, in due colori diversi)

1932 In una esposizione in Danimarca viene esposto il primo pezzato recessivo (danese) di origine sconosciuta. Presso un certo Coulsen a Lincoln nasce il diluito.

1933 Dall’Australia si ha notizia della cattura di una opalino verde chiaro.

1934 Nell’allevamento dell’americano A. Bron nasce il primo opalino, si tratta di un opalino cobalto.

1935 Presso il “Royal Zoological Society Show” di Sydney è esposto un maschio pezzato dominante (australiano) verde chiaro.

Una certa Sig.ra S. Harrison di Murrumbeena, Australia, acquista in un negozio di
Melbourne un ondulato grigio verde. Di origine sconosciuta.

1937 Da Canada e Gran Bretagna l’annuncio di faccia gialla.

1939 Mertens in Germania alleva un parrocchetto ondulato con zampe impiumate, nessuna discendenza.

1940 In Belgio e nei Paesi Bassi nascono, pressoché contemporaneamente, i primi pezzati olandesi.

1943 Dall’Australia viene annunciato un parrocchetto grigio ardesia.

La sig.ra Harrison ottiene dall’accoppiamento grigio verde x azzurro un giovane ondulato grigio; questo colore, ad eredita dominante, è attualmente chiamato grigio australiano.

Presso l’inglese E. W. Brooks nasce il primo grigio ad eredità recessiva, chiamato in seguito grigio inglese. Questa mutazione è probabilmente da ritenersi estinta ai giorni nostri.

1947 Paesi Bassi, Belgio e Danimarca vedono nascere pressoché insieme i primi gialli e bianchi ad occhi neri.

1948 Si ha notizia dalla Gran Bretagna, probabilmente in questi tempi, di quello che si chiama piumaggio buff.

1953 In Gran Bretagna nascono i primi ala merlettata.

1954 Dagli Stati Uniti d’America la notizia dei primi corpo chiaro.(Clearbody)

1960 Australia, Gran Bretagna e Germania, primi annunci della feather duster.

1967 Nell’allevamento Ethel J. Dobis si sviluppa il parrocchetto ondulato mottled. Si tratta di una forma di pezzato recessivo che si manifesta solo dopo la muta giovanile.

1972 Prime notizie, in Australia, di un uccello ala perlata. L’origine è sconosciuta.

1975 Dall’Australia viene annunciato un parrocchetto ondulato chiamata saddleback; si tratta di una mutazione dove il mantello presenta un disegno grigio sfumato su fondo giallo (serie dei verdi) o bianco (serie dei blu) mentre il colore ed il disegno delle ondulazioni del resto del corpo restano immutati.

1984 Nell’allevamento G. Visser a Bilthoven nasce un corpo chiaro probabilmente ad eredità dominante.

Sia nell’Europa continentale che in Gran Bretagna si è allevato, inizialmente, il parrocchetto ondulato selezionando solo il colore. In Gran Bretagna, nel 1910, si è arrivati ad un cambiamento quando un gruppo di allevatori di ondulati, concepito lo standard d’eccellenza, ha iniziato l’allevamento anche come uccello di posizione. Nel febbraio 1925 viene fondato a Londra il “Budgerigar Club” che debutta con 18 membri. Uno dei primi compiti del Club fu di rivedere le esigenze dello standard, questo fu completato da un disegno con le caratteristiche d’eccellenza e da uno standard dei colori (otto colori riconosciuti). Nel 1930, aveva allora 500 soci, il nome del club fu cambiato su richiesta del re Giorgio V in “Budgerigar Society”. Attualmente, oltre sessanta anni dopo, quest’anziano club di specializzazione del parrocchetto ondulato, uno dei più noti al mondo, conta 7000 soci.


Torna sù Versione stampabile Viste Jenny77's Profilo Ricerca altri post di Jenny77
]
] ]
Vai al forum  

Scusa, NON puoi postare una risposta.
Questa discussione è chiusa.

  Inserisci rispostaInserisci nuova discussione

] ] ]
]
  ] ]
Versione stampabile Versione stampabile
Tu non puoi postare nuove discussioni in questo forum
Tu non puoi rispondere alle discussioni di questo forum
Tu non puoi cancellare i tuoi post in questo forum
Tu non puoi modificare i tuoi post in questo forum
Tu non puoi creare sondaggi in questo forum
Tu non puoi votare nei sondaggi di questo forum
]
] ]


] ] ]
]
Questa pagina è stata generata in 1,4160 secondi. Powered by SOOP Portal Raven 1.0(sprintrade network)
]
] ]