] ] ]
]
Regolamento - Forum - Ricerca - Messaggi ricevuti

]
] ]

 
] ] ]
]
Benvenuto Ospite ] ]
Nome:
Pass:
Auto login
Aggiungimi alla lista degli utenti attivi
Si  No

Hai dimenticato la password? | Registrati
]
] ]

] ] ]
]
Ricerca ] ]
Ricerca nel sito
Ricerca nel sito
]
] ]

] ] ]
]
Navigazione Sito
]
] ]

   
Genetica
 Cocorite.it Forum Genetica
Oggetto Discussione: Pezzati Recessivi (Capes, Al-Nasser) (Discussione chiusa Discussione chiusa) Inserisci rispostaInserisci nuova discussione
Vai al forum  
] ] ]
]
Autore
Messaggio Discussione precedente | Discussione successiva 
lunaria1
Senior Member
Avatar

Senior Member

Iscritto dal: 27 ottobre 2006
Bandiera nazionale di Italy Italy
Post: 734
Sesso: Non specificato
Postati: 05 novembre 2007 at 14:44 | IP Logged  

Pezzati Recessivi

Geoff Capes

 

Secondo la mia opinione, i Pezzati Recessivi sono una grande sfida come varieta’.

A causa della sua insolita bellezzata, specialmente nella varieta’ a Fattore Scuro, credo che questa mutazione sia una delle prime candidate per il miglioramento. Di gia’ due o tre allevatori, tra cui me stesso, hanno fatto grandi passi avanti per migliorare la mutazione, e molti degli esemplari migliori hanno ora raggiunto lo stesso ideale di proporzioni dei loro cugini Normali. Alcuni Recessivi hanno gia’ preso il premio come Best Opposite Sex in alcuni dei maggiori show e dopo 5 o 6 anni di sviluppo i miglioramenti sono stati fatti portandosi a pochi passi dall’elusivo Best in Show. Spero di essere io il primo!

Come identificare un pezzato recessivo

Esso ha il colore del corpo con pezzature irregolari o “impronte di pollice” specialmente sulle ali e sulla parte inferiore del corpo; e’ allevato in molti colori, ma si mostra meglio con il fattore scuro, cioe’ cobalto, malva, viola e verde scuro.

Coda

Tutta chiara o bianca/gialla/nera o qualunque combinazione

Pezzatura accettabile

Tra il 10 e il 20%

Penalizzazione di colore

Troppo pezzato, oltre il 20%

Tavola degli accoppiamenti

Coppie

Attesa

Pezzato recessivo × Pezzato recessivo

100% Pezzato recessivo

Pezzato recessivo × Normale

100% Normale/ Pezzato recessivo

Pezzato recessivo × Normale/ Pezzato recessivo

50% Normale/ Pezzato recessivo
50% Pezzato recessivo

Normale/ Pezzato recessivo × Normale/ Pezzato recessivo

25% Pezzato recessivo
50% Normale/ Pezzato recessivo
25% Normale

Normael/ Pezzato recessivo × Normale

50% Normale/ Pezzato recessivo
50% Normale


N.B. Spilt/ Pezzato recessivo indica soggetti normalmente colorati, ottenuti in prima generazione dall’accoppiamento di un normale x Pezzato recessivo: saranno visualmente ondulati normali, ma per il 50% portatori dei geni recessivi. Ci sono anche altre varianti genetiche da considerare, ma questo causerebbe ora una complicazione eccessiva. Per allevare dei buoni pezzati recessivi bisogna allevare con i migliori normali possibile incrociandoli con i miglio pezzati recessivi disponibili.

Le mutazioni che non dovrebbero essere usate nella selezione dei pezzati recessivi sono:

  • Pezzati Dominanti
  • Alachiara
  • Lutino
  • Albino
  • Ala merlettata
  • Fallow
  • Crestati

Original text Copyright © 1997, Geoff Capes.

 

Allevare Pezzati Recessivi di Qualità

Ghalib Al-Nasser

Nessun’altra varieta’ minore ha fatto cosi’ tanti progressi negli ultimi 20 come il “pezzato danese”, meglio conosciuto come Pezzato Recessivo. Il progresso raggiunto da questa varieta’ puo’ essere forse meglio illustrato tracciando un paragone degli ingressi negli anni nella Budgerigar Society (BS) Club Show.

Nello Show della BS del 1973 portai, come neofita, un Pezzato Recessivo adulto e un allevatore. In quei giorni c’era una sola classe per maschi e femmine e un solo Challenge Certificate (CC). Vinsi il CC e il miglior Pezzato Recessivo in Show quell’anno con quel giovane esemplare. Ce n’erano 7 nella classe degli adulti e 6 in quella degli allevatori, da 6 diversi partecipanti. La sezione dei campioni era poveramente supportata con tre ingressi nella classe degli adulti e cinque in quella degli allevatori. Soltanto due partecipanti erano presenti in quella sezione.

Quando vinsi il CC per adulti e il premio per il miglior Pezzato Recessivo nel 1987 come partecipante campione (avendo vinto i CCs per questa varieta’ nel 1977, 78, 83, 84 e 85) c’erano 29 partecipanti nella classe dei maschi in cui era inserito il mio vincitore del CC, e 12 nella classe delle femmine. C’erano 16 partecipanti soltanto nella sezione champion. La sezione dei neofiti non era molto ben supportata. Gli espositori totali erano 7.

Nel 1990, quando vinsi di nuovo il CC e il premio per il miglior Pezzato Recessivo nella classe dei maschi adulti, le statistiche erano simili a quelle del 1987.

Questi paragoni spiegano al meglio gli avanzamenti indicati prima. Tornando indietro ai miei primi anni di allevamento di questa varieta’, ricordo i consueti rimproveri gioviali fatti a quei pochi che volevano specializzarsi e votare le proprie risorse all’avanzamento di questa varieta’. Poiche’ e’ ben accettato che un allevatore che alleva ed esibisce varieta’ minori venga bollato come “specialista”, cosi’ io e poch altri, come i miei due amici Jim Rowe e Mike Ingham, finimmo per essere conosciuti come specialisti del Pezzato Recessivo e abbiamo gareggiato uno contro l’altro negli show a partire da allora. La scena e’ ora totalmente diversa, dato che si sono molti esibitori di questa varieta’ nelle diverse sezioni. Siamo ancora chiamati “specialisti”, ma si sono uniti a noi molti altri ora. Un altro fatto che merita di essere ricordato e’ che noi tre stiamo ancora dominando la scena 15 anni dopo con questa varieta’.

Per mettere in evidenza l’aumento della popolarita’ del Pezzato Recessivo forse potra’ essere utile uno sguardo alla sua storia, dalla sua introduzione nel paese dal 1948.

Storia

La comparsa di diverse forme di Ondulati con piumaggio pezzato o variegato puo’ essere fatta risalire ai primi anni ’20 del 1900. ma la prima mutazione pezzata ad essere fissata completamente fu il Pezzato Recessivo Danese e venne portato in mostra il fondatore, un maschio giallo e verde, allo show di Copenhagen nel 1932.

 

Il primo esemplare di questa mutazione ad arrivare nel paese fu nel 1948, quando Cyril Rogers ricevette il suo stock da Herr C. af Enehjelm, che a quel tempo era curatore del giardino zoologico di Helsinki in Finlandia. Cyril porto’ in esibizione questa varieta’ allo show di Cambridge nel 1950 per la prima volta.

Questi uccelli sono molto colorati all’aspetto, e solitamente e’ la brillantezza dei loro colori che attira l’allevatore medio. Essendo una mutaizone recessiva, e’ molto piu’ difficile allevare seguendo standard validi per le esibizioni. L’incorporazione di una moltitudine di geni che va a formare un esemplare di ottimo standard e’ di gran lunga una sfida piu’ difficile rispetto a quella che comporta la combinazione di caratteri dominanti.

L’allevamento

Allevamento

Coppie

Atteza

Pezzato Recessivo × Normale

100% Normale/ Pezzato Recessivo

Pezzato Recessivo × Normal/Recessive Pied

50 Pezzato Recessivo

50% Normale/ Pezzato Recessivo

Pezzato Recessivo × Pezzato Recessivo

100% Pezzato Recessivo

Normale/ Pezzato Recessivo × Normale/ Pezzato Recessivo

25% Pezzato Recessivo
50% Normale/ Pezzato Recessivo
25% Normale

Normale/ Pezzato Recessivo × Normale

50% Normale/ Pezzato Recessivo
50% Normale


Bisogna capire che questa varieta’ non e’ una varieta’ sesso-legata, quindi le attese sopra specificate non dipendono da quale genitore ha un certo genotipo, e si applicano ad entrambi i sessi. In molti casi quei Normali/ Pezzato Recessivo “split per convenienza” mostrano un piccolo spot chiaro sul retro della testa.

Quegli specialisti a cui ci riferivamo prima realizzarono che l’unico modo per fare progressi con questa varieta’ era di accoppiare i migliori pezzati recessivi con i migliori normali disponibili, anche con degli opalini a testa sporca se pero’ di buona taglia. Vengono cosi’ prodotti dei portatori, chiamati primi portatori, di buona qualita’ da accoppiare con pezzati recessivi, cosi’ che si possano ottenere i pezzati recessivi desiderati la stagione successiva.

Io ho soltato usato gli accoppiamenti 1 e 2 della tavola sopra riportata. Ho osservato prima che l’unico modo per ottenere dei miglioramenti e’ di continuare ad incrociare il meglio tra i normali disponibili. Ho anche pensato che l’accoppiamento 3 sia una perdita di tempo sotto il profilo della qualita’ anche se ideale per la quantita’. Nel 1988 comunque ero a corto di femmine portatrici da accoppiare a maschi pezzati recessivi. Una femmina portatrice, che era stata accoppiata al mio maschio vincitore nel 1987, mori’ per la ritenzione dell’uovo, cosi’ fui obbligato a dare al maschio come compagna una pezzata recessiva. Ottenni come prole due maschi pezzati recessivi alla prima cova e uno alla seconda. Uno dei primi due si evolse in uno stormer (?), mentre i suoi due fratelli non entrarono nella stessa categoria.

Sfortunatamente, quel soggetto non sviluppava le penne della coda e delle ali; uno avrebbe potuto dire che soffriva di una blanda e permanente muta francese. Non riesco ancora a capacitarmi di questo tipo di accoppiamento, sebbene un gran numero di allevatori, inclusi alcuni campioni di successo, sembrino usarlo. Lo faccio ancora occasionalmente, ma non ho ancora prodotto un altro stormer.

Quando si tratta del tipo di accoppiamento 4, gli allevatori seri devono considerare se la qualita’ dei loro portatori sia di gran lunga migliore di quella dei loro pezzati recessivi. Uno puo’ tirare a sorte e produrre un’accettabile progenie di questa varieta’, ma il 75% dei pulli non pezzati recessivi finisce nei negozi di animali.

L’accoppiamento 5 a mio parare e’ un totale spreco. Virtualmente non si puo’ raggiungere nessun merito da questa coppia, e si aggiunge la difficolta’ nel distinguere i normali dai portatori.

Le caratteristiche

 

Esaminiamo ora piu’ da vicino le caratteristiche. Innanzitutto consideriamo gli standard della BS aggiornati al 1994.

Maschera

Giallo burro, ornata da 6 spot neri e rotondi, separati tra loro in modo uguale quando presenti, i due piu’ esterni parzialmente coperti dai marchi guanciali. Il giallo della maschera si estende sulla fronte e sulla corona, per mescolarsi alle ondulazioni nere sul retro della test. La fronte e la corona devono essere puliti e liberi da ogni marchio.

Marchi guanciali

Viola, bianco argento o un misto di entrambi

Colore generale del corpo

Pezzature irregolari di giallo chiaro e brillante verde erba

Marchi sulle guange, retro della testa, collo e ali

Dovrebbero essere ondulazioni nere su uno sfondo giallo, casuali nel tipo e nella distribuzione e che vanno a coprire approssimativamente dal 10% al 20% sull’area totale delle ali.

Remiganti primarie

Gialle ma il presentarsi di piume scure non e’ penalizzante

Timoniere primarie

Giallo chiaro, variegate o blu scuro

Cera

Color carne nei maschi, marrone nelle femmine

Becco

Arancione

Piedi e gambe

carnicino

Occhi

Scuri e di colore solido senza iride chiaro

L’occhio e’ l’unica caratteristica speciale dei pezzati recessivi ed e’ l’unico modo in cui si possono distinguerli dai pezzati dominanti piu’ leggermente marcati o dai clearflights.

[…]

Original text Copyright © 1997, Ghalib Al Nasser.


qualche foto...

femmina pezzata recessiva



Torna sù Versione stampabile Viste lunaria1's Profilo Ricerca altri post di lunaria1
]
] ]
Vai al forum  

Scusa, NON puoi postare una risposta.
Questa discussione è chiusa.

  Inserisci rispostaInserisci nuova discussione

] ] ]
]
  ] ]
Versione stampabile Versione stampabile
Tu non puoi postare nuove discussioni in questo forum
Tu non puoi rispondere alle discussioni di questo forum
Tu non puoi cancellare i tuoi post in questo forum
Tu non puoi modificare i tuoi post in questo forum
Tu non puoi creare sondaggi in questo forum
Tu non puoi votare nei sondaggi di questo forum
]
] ]


] ] ]
]
Questa pagina è stata generata in 1,2949 secondi. Powered by SOOP Portal Raven 1.0(sprintrade network)
]
] ]